GUIDA ALLO SVAPO

DISPOSITIVI & PRIMI PASSI

DISPOSITIVI & PRIMI PASSI

Prima di scoprire i diversi tipi di dispositivi, iniziamo dalle basi: cos’è un vaporizzatore, come funziona una sigaretta elettronica e quali sono i suoi componenti?

COME FUNZIONA UN VAPORIZZATORE

Un vaporizzatore (anche chiamato sigaretta elettronica, e-cig o vape pen) è un dispositivo che usa un piccolo elemento riscaldante interno, chiamato atomizzatore o coil (resistenza), che riscalda un liquido – contenente aromi e nicotina – e lo trasforma in vapore da inalare.

COMPONENTI DELLA E-CIG

In parole semplici, i componenti di una sigaretta elettronica sono principalmente quattro: un bocchino, una batteria, un contenitore per il liquido e un elemento riscaldante. Le quattro parti sono sempre presenti, mentre la configurazione del dispositivo cambia in base al modello scelto.

Batterie delle sigarette elettroniche

VAPORIZER BATTERIES

At one end of your e-cig you’ll find the battery, which powers your device and activates the heating element that turns e-liquid into vapor. Most vaporizers are powered by lithium-ion batteries because they’re rechargeable

There are two types of battery: manual and automatic. With manual batteries, you press a button while you inhale to activate the heating element, while automatic batteries activate automatically as you draw on the e-cigarette.

Ecco altre informazioni utili sulle batterie per sigarette elettroniche:

Voltaggio: stabilisce quanta energia viene usata. Più energia = più vapore.
mAh (milliampere ora): il lasso di tempo tra due ricariche. Più i mAh sono alti, più la batteria conserva energia e il tempo tra le ricariche dura più a lungo.
Voltaggio Variabile: possibilità di regolare la quantità di energia trasmessa all’elemento riscaldante. Più il voltaggio è alto, più l’atomizzatore si riscalda e il vapore che si inala si fa più denso.

ELEMENTI RISCALDANTI DEL VAPORIZZATORE: ATOMIZZATORI & COIL

Come funzionano le sigarette elettroniche nel dettaglio? La batteria è
collegata all’atomizzatore, che contiene l’elemento riscaldante
della sigaretta elettronica (di solito una resistenza metallica spessa, la
“coil”). Quando il dispositivo viene attivato, la batteria riscalda la coil,
uno stoppino di cotone nell’atomizzatore assorbe il liquido dal
contenitore e lo trasforma naturalmente in vapore quando entra in
contatto con la resistenza. In alcuni dispositivi, l’atomizzatore e il
contenitore del liquido sono separati, mentre in altri l’atomizzatore/coil
è integrato all’interno dello stesso contenitore di liquido (chiamato
anche cartomizzatore, clearomizzatore, cartuccia, capsula o punta).

Atomizzatori e resistenze delle sigarette elettroniche

Contenitori di e-liquid: serbatoi e cartomizzatori

CONTENITORI DI LIQUIDO DEI VAPORIZZATORI: SERBATOI & CARTOMIZZATORI

All’estremità superiore del vaporizzatore troviamo il contenitore del liquido. Qui è dove si trovano i liquidi con nicotina prima della vaporizzazione. Ci sono due tipi principali di contenitori di liquido: serbatoi ricaricabili e cartomizzatori. I serbatoi ricaricabili (anche detti serbatoi aperti o sistemi aperti) vengono ricaricati versando il liquido dal flacone di ricarica direttamente nel serbatoio stesso. I cartomizzatori (anche detti capsule, cartucce, punte o sistemi chiusi) contengono sia il liquido che l’atomizzatore all’interno di un unico contenitore sigillato monouso. I cartomizzatori trasparenti che permettono allo svapatore di vedere quanto liquido rimane sono detti clearomizzatori. I serbatoi ricaricabili sono più versatili perché permettono di usare diversi liquidi aromatizzati con lo stesso dispositivo, mentre i cartomizzatori offrono più convenienza e meno manutenzione poiché facili e veloci da sostituire.

BOCCHINO DEL VAPORIZZATORE

Infine, ogni sigaretta elettronica o vaporizzatore ha un bocchino, o punta, usato per fumare il vapore, cioè per portarlo dall’atomizzatore alla bocca. Non sempre il bocchino delle sigarette elettroniche è facilmente riconoscibile: in alcuni casi si trova all’interno della cartuccia per simulare una sigaretta tradizionale.

Bocchini per sigarette elettroniche

DISPOSITIVI PER SVAPARE

Ora che ci siamo occupati delle basi delle sigarette elettroniche – come sono fatte, come si usano e come si caricano – vi starete chiedendo: “Quale sigaretta elettronica comprare per iniziare? La verità è che non esiste un’unica risposta a questa domanda. Date un’occhiata ai diversi tipi di sigaretta elettronca qui sotto per scegliere quella più adatta a voi.

SIGARETTA ELETTRONICA CIGALIKE

Se cercate un’esperienza molto simile a quella delle sigarette tradizionali, forse la cigalike fa al caso vostro. La maggior parte degli svapatori comincia da qui poiché questo modello è di solito meno costoso e più facile da mantenere rispetto a vaporizzatori più potenti. Questi dispositivi a forma di sigaretta vanno da modelli economici monouso a modelli ricaricabili di alta qualità. In generale, le cigalike usano un sistema di ricarica con cartomizzatore e dispongono di batterie automatiche che si attivano quando si inala.

Sigaretta Elettronica

Sigaretta elettronica a penna

SIGARETTA ELETTRONICA A PENNA

I dispositivi di dimensioni medie di solito sono grandi come un sigaro o come una penna da scrivere e dispongono di batterie più grandi con cicli di vita maggiori per una maggiore produzione di vapore. Se siete indecisi su quale sigaretta elettronica scegliere, considerate che questi modelli sono adatti a vaper che hanno già un po’ di dimestichezza con le e-cig e vogliono maggior controllo sull’esperienza nel suo insieme. Le sigarette elettroniche a penna possono richiedere più manutenzione delle cigalike, ma offrono più flessibilità grazie alla vasta gamma di aromi e di intensità di nicotina disponibili.
I vaporizzatori a penna possono a volte contenere serbatoi vuoti nella sezione del cleromizzatore (detto sistema aperto) che può essere riempito con il liquido preferito. Altri modelli dispongono di cartucce preriempite che si possono inserire nel serbatoio (detti sistemi chiusi) così da evitare di maneggiare il liquido. I vaporizzatori a penna sono generalmente più costosi delle cigalike, ma sono comunque adatti alle tasche di molti vaper. Generalmente sono dotati di una batteria automatica che va attivata prima dell’inalazione; alcuni modelli dispongono di voltaggio variabile per poter regolare la quantità di energia e vapore.

VAPORIZZATORI PERSONALI AVANZATI O MOD

Sono inoltre disponibili sigarette elettroniche più avanzate. Sono chiamate Box Mod o Mod. Ce ne sono di diverse forme e misure e spesso dispongono di parti aggiuntive, modifiche alla potenza della batteria e molte opzioni di personalizzazione. Questo tipo di dispositivi dovrebbe essere scelto solo dai vaper più esperti, poiché possono essere molto complessi e richiedono una manutenzione regolare. I principianti se la cavano meglio con modelli più semplici come le cigalike e i vaporizzatori a penna.

Sigarette elettroniche avanzate

Starter kit per svapatori

LO STARTER KIT DEL VAPING

Se siete pronti a intraprendere il vaping sul lungo termine o a passare da una cigalike a una ricaricabile, la prima cosa da fare è munirsi di uno Starter Kit. Questo kit contiene tutto ciò di cui avrete bisogno per cominciare, dal dispositivo – bocchino, batteria, serbatoio e atomizzatore (o cartomizzatore) – al caricatore. Se siete indecisi su quale kit per sigaretta elettronica scegliere, considerate che alcuni contengono anche ricariche per liquidi, adattatori per caricatori o custodie, quindi potrebbero fare al caso vostro.